Back to home

La biografia di Silvio Berlusconi. Parte 1

Share

Silvio Berlusconi nasce a Milano il 29 settembre 1937, si tratta del primogenito di tre figli avuti da Luigi Berlusconi (impiegato di banca) e Rosa Bossi (casalinga a tempo pieno).

Nel 1954 si diploma presso il liceo salesiano Copernico e successivamente decide di iscriversi presso l’Università statale di Milano, per seguire la facoltà di giurisprudenza. Allo stesso tempo, per guadagnare qualche soldo, vende porta a porta spazzole elettriche, suona il basso e canta all’interno di un gruppo del quale fa parte anche Fedele Confalonieri (uno dei suoi più stretti amici), inoltre fa il fotografo a funerali e matrimoni.

Nel 1957 inizia a lavorare nel settore immobiliare delle costruzioni, con un primo impiego saltuario.

Nel 1961 ottiene il diploma di laurea in legge, diplomandosi con 110 e lode presso la facoltà di Milano, scrivendo una tesi inerente agli aspetti giuridici del contratto pubblicitario. A questo si aggiunge il fatto che riesce ad aggiudicarsi una borsa di studio per un valore di 2 milioni (offerta dalla concessionaria Manzoni). Berlusconi non fa il servizio militare, ancora non si sa come, ma da quel momento inizia la sua scalata nel settore edilizio. Il suo primo acquisto è un piccolo terreno situato in via Alciati, comprato grazie all’aiuto del banchiere Carlo Rasini, che gli farà da garante e gli trova un socio in affari, il costruttore Pietro Canali. Sono proprio loro due a creare la società Cantieri Riuniti Milanesi.

Nel 1963, Berlusconi crea la Edilnord Sas, con Carlo Rasini, e il celebre commercialista svizzero Carlo Rezzonico.

Nel 1964 inizia un cantiere presso la località di Brugherio, con il progetto di costruire una città modello per ospitare 4.000 abitanti.

Nel 1965 viene completato il primo condominio. Il problema sorge quando risulta impossibile vendere anche un solo appartamento della struttura. Successivamente, non si conosce la modalità, è in grado di vendere l’immobile al Fondo di previdenza dei dirigenti commerciali. Nello stesso anno si sposa con Carla Elvira dall’Oglio, un bella donna genovese dalla quale avrà un figlio maschio, Piersilvio ( 1969) e una femmina, Maria Elvira (1966).

Nel 1968 viene costituita la Edilnord 2, inizia l’acquisto dei terreni sui quali verrà costruita Milano 2, nella località di Segrate.

Nel 1969 viene completato il progetto di Brugherio, con la vendita di 1.000 appartamenti.

Nel 1973 viene costituita la Italcantieri srl, con il denaro di due misteriose entità finanziarie ticinesi, la Eti AG Holding (sotto l’amministrazione di Ercole Doninelli) e la Cofigen (gestita dal finanziere Tito Tettamanti). Durante quest’anno, grazie a Cesare Previti (grande amico di Berlusconi), acquista, a prezzo di favore nella località di Arcore, la villa Casati Stampa. Previti è in effetti il pro-tutore dell’unica erede della famiglia Casati Stampa, la giovane contessina Annamaria (all’epoca dodicenne).